Il Registro Nazionale Coach Professionisti

Il Registro Nazionale Coach Professionisti ® - RENACOP, istituito il 27 settembre del 1999, è Marchio Registrato presso il Ministero dello Sviluppo Economico e nasce con lo scopo di individuare, elencare e promuovere le conoscenze e competenze professionali di Coaching acquisite secondo gli standard europei dell'istruzione superiore, cioè in percorsi formativi erogati e promossi da Enti/Istituti pubblici o legalmente riconosciuti, quale forma di garanzia per il successivo esercizio professionale e a specifica tutela degli utenti e consumatori. 

Al 31 Dicembre 2017, sono 321 i professionisti iscritti a RENACOP. Il 72% di questi svolge attività ordinistica (psicologi e medici), amministrativa (dipendenti della pubblica amministrazione) ed universitaria. Il restante 28% è rappresentato da liberi professionisti non ordinistici e manager.

Il logo simboleggia "le diverse posizioni percettive" ed i "cambiamenti di stato" con i quali ogni individuo sperimenta e costruisce la propria realtà di riferimento.  Le tre posizioni, orientate verso il "proprio centro",  simboleggiano che l'evoluzione personale è un processo interiore, nel quale ogni individuo costruisce e modella se stesso. I colori della bandiera nazionale in esso ripresi rappresentano l'identità dei professionisti italiani, rivendicandone le competenze nella didattica, nella sperimentazione e nella pratica professionale.

 

 

 

Normativa di Riferimento Coaching - Legge 4/2013

È in vigore dal 10.02.2013 la  legge n. 4/2013, che disciplina le professioni non organizzate in ordini, albi o collegi, tra le quali rientra il Coaching.  L'esercizio della professione di Coach e' libero e fondato sull'autonomia, sulle "competenze" (da qui l'importanza della formazione) e sull'indipendenza di giudizio intellettuale e tecnica, nel rispetto dei principi di buona fede, dell'affidamento del pubblico e della clientela, della correttezza, dell'ampliamento e della specializzazione dell'offerta dei servizi, della responsabilita' del professionista". 

Si segnala, in particolare, che ogni professionista dovrà riportare, nei documenti o nei rapporti scritti con il cliente, gli estremi della legge stessa; in difetto, potrà essere sanzionato per pratica commerciale scorretta ex D.Lgs. n. 206/2005. Il Coach Professionista è tenuto pertanto a riportare in ogni documento e rapporto scritto con il cliente la dizione “professionista disciplinato ai sensi della legge 4/2013”. Nello specifico: "Sergio Bianchi, Coach Professionista disciplinato ai sensi della legge 4/2013". La Legge che disciplina le professioni non regolamentate non obbliga i professionisti ad iscriversi ad una associazione privata di categoria, tanto che l' elenco di tali associazioni tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico ha una finalità esclusivamente informativa e non ha alcun valore di graduatoria, di riconoscimento o rilascio di giudizi di affidabilità da parte della Amministrazione dello Stato. Il professionista potrà inoltre uniformarsi su base volontaria alla normativa tecnica UNI di riferimento (Norma UNI 11601 Coaching) presso Organismi di Certificazione, quando recepita.

 

Iscrizione e Requisiti Formativi Coach

L'iscrizione al Registro è gratuita. Lo stesso non persegue alcun fine associativo o corporativo, avendo come unico oggetto fondante la riconoscibilità e l'aggiornamento permanente dei professionisti formati in percorsi erogati e promossi da Enti/Istituti pubblici o legalmente riconosciuti, attraverso il loro inserimento in apposito elenco.

La legge 4/2013 infatti disciplina tutte le attività professionali  "non ordinistiche" , a tutela dell'utente finale, ma non le "riconosce".

La stessa norma UNI sul Coaching definisce le caratteristiche del servizio e indica i requisti per la fonitura dei servizi di Coaching, ma "non definisce le competenze dei professionisti Coach".

E' indubbio che l'utente finale, oltre a poter conoscere natura e caratteristiche del servizio, debba ancor più poter conoscere le "competenze" di cui dispone il porfessionista che lo eroga.

Renacop elenca quindi i professionisti che hanno acquisito conoscenze e competenze tramite una formazione "istituzionale" (università ed enti riconosciuti), opera per mettere al centro della formazione in Coaching tali organismi,  studia e promuove le iniziative necessarie affinchè coloro che hanno svolto apprendimenti informali (attestazioni presso scuole private non riconosciute) possano accedere a percorsi integrativi formali certi nei tempi, nei contenuti e nelle procedure di valutazione e certificazione, nonchè rispettosi delle competenze proprie delle discipline ordinistiche.